Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante "Più informazioni"

4 Consigli per Famiglie Numerose

La nascita di un bambino altera completamente le nostre vite. Se sono due o tre gemelli ad unirsi alla famiglia, il cambiamento sarà addirittura sconvolgente. Ogni aspetto della nostra quotidianità verrà assorbita da queste piccole pesti, le gioie raddoppieranno e con esse anche le difficoltà. 

Talvolta i sacrifici e l’impegno richiesti sono talmente grandi che alcuni genitori potranno sentirsi scoraggiati o non all’altezza della situazione. Tuttavia, è bene tenere a mente che avere a che fare con i bambini non è mai semplice, e ancora di meno se la famiglia è numerosa. 

Per aiutare tutte le mamme e i papà di 3, 4 o più bambini, abbiamo raccolto qualche consiglio che terrà lo stress e le preoccupazioni il più lontano possibile. 

Organizza il tuo tempo

Una buona organizzazione è la chiave per far funzionare qualsiasi cosa. Quando si è alle prese con tanti bambini, il tempo sembra volare; per questo, è bene avere un piano da seguire ed anticipare le mosse. 

Munisciti di un calendario o di una agendina, e segna di volta in volta gli impegni che hai già programmato. Questo ti aiuterà a non saltare la partita di calcio di tuo figlio e a non prenotare la lezione di danza della piccola lo stesso giorno della visita dal dottore. 

È una buona idea anche quella di preparare scorte di cibo da congelare e utilizzare quando si ha poco tempo a disposizione. Oltre a risparmiare denaro, ti sentirai meno stanca. 

Organizzare il tuo tempo ti aiuterà anche a non sprecare quei rari momenti liberi che potresti passare in compagnia di tutta la tua numerosa famiglia. 

Gestisci il tuo denaro intelligentemente

È una buona abitudine quella di monitorare le entrate e le uscite costantemente. Sapere quanti soldi si hanno a disposizione per il mese a venire, consentirà di programmare eventuali acquisti in maniera più concreta: inutile mettere in cantiere compere superflue se le nostre finanze non ce lo permettono; tanto meglio posticipare eventuali acquisti al mese successivo, se non sono strettamente necessarie.

Sarebbe ideale, poi, definire un budget per ogni tipo di investimento: per le spese di casa, per i bambini, e per noi genitori; questo consentirà di non accedere e mandare il nostro conto in rosso. 

Ovviamente è bene tenersi informati su eventuali sconti e promozioni offerte dai supermercati e negozi di zona. D’altro canto, perché spendere tanto per un prodotto che si può ottenere alla metà del prezzo? Tuttavia, mai rinunciare alla qualità dei prodotti: articoli duraturi e che non richiedono una manutenzione costante risulteranno alla lunga più convenienti di altri di scarsa qualità, che dovrannoessere sostituiti in breve tempo per malfunzionamento. 

Nel caso del passeggino - un accessorio indispensabile per ogni famiglia - si potrebbe pensare all’acquisto di un modello triplo, quadruplo o sestuplo, come questo http://www.passeggini.net/familidoo-lidoo-4, anziché a più passeggini gemellari o tandem. Questa scelta, oltre ad essere più funzionale in termini di comodità e di spazio, è anche più economica. 

In commercio, ci sono diversi modelli di passeggini muniti di tre, quattro o sei sedute. Questi modelli permettono di trasportare più bambini in una sola volta, nonché di viaggiare più comodi e leggeri. Nonostante siano equipaggiati con diversi seggiolini, si tratta di prodotti estremamenti compatti, facili da guidare, capaci di passare anche tra strette corsie e che non occupano eccessivo spazio in casa o in auto. Un modello di ottima qualità è offerto anche dal marchio Childwheels.

Ricicla i vestiti

I bambini crescono velocemente e capita, a volta, di acquistare prodotti per loro che vengono utilizzati solo in rare occasioni. Tuttavia, quello che è andato bene una volta per il tuo bambino, potrà andare bene anche per il secondogenito. 

Non buttare giocattoli e vestiti, soprattutto se in buone condizioni; potrai riutilizzarli per gli altri tuoi figli. Questo vale anche per accessori costosi come, il seggiolone, il seggiolino auto e il box per bambini. 

Accetta aiuto

Nessuno è infallibile, e anche i genitori più organizzati di tanto in tanto dovranno accettare un po’ di aiuto. Se è un periodo particolarmente frenetico e ti rendi conto di non riuscire a fare tutto da solo, chiedi supporto al tuo partner, a un parente o a una baby sitter. Ne gioverai non soltanto tu in prima persona, ma anche il resto della tua famiglia. Questo ti aiuterà a non sentirti troppo stanco e a dedicare più tempo ai giochi con i tuoi bambini. 

 

Vota questo articolo
(1 Vota)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Giochi per bambini

  • Gen 12th 2015
    Spiegazione del gioco:

    Un bambino assume il ruolo della volpe, gli altri bambini saranno le galline. 

    Le galline stanno nel pollaio (un recinto costruito con la corda) e la volpe nella sua tana. 

    Al suono di un campanello le galline escono dal pollaio e razzolano nell'aia, ma all'improvviso arriva la volpe che le vuole prendere per mangiarle. 

    Quando vedono la volpe le galline devono rifugiarsi nel pollaio; se la volpe cattura una gallina, questa diventa volpe.

  • Lug 16th 2014

    I bambini sono tutti disposti in coppie tenendosi a braccetto. Una coppia è però spaiata: un bambino rincorre e l’altro scappa. Il bambino che scappa può salvarsi prendendo a braccetto uno qualsiasi degli altri bambini: in questo modo è il bambino dalla parte opposta che deve scappare. (Se un bambino A è a braccetto con B e il fuggitivo prende a braccetto A, sarà B a continuare la fuga e il precedente fuggitivo è per adesso in salvo!). Quando chi scappa viene preso i ruoli si invertono.

  • Lug 16th 2014

    I bambini saranno disposti in due righe, guardandosi frontamente, suddivisi nella squadra dei CAMMELLI e quella dei CAVALLI. 
    Si racconta una storia che ha protagonisti dei CAVALLI e dei CAMMELLI: ogni volta che l’animatore dice ‘cammelli’, questi ultimi devono scappare dietro una linea posta dietro le loro spalle, a fondo campo. Viceversa dovranno fare i ‘cavalli’ quando verrà pronunciata la loro parola. La squadra che non viene nominata dovrà invece acchiappare più avversari possibile per poter vincere. Vince la squadra che per prima elimina tutti gli avversari.

  • Lug 16th 2014

    I BAMBINI DISPOSTI IN CERCHIO SI TENGONO PER MANO. RAPPRESENTANO LE PORTE DI UN CASTELLO E LE MANI SONO CATENE. UN BAMBINO E' AL CENTRO DEL CERCHIO OVVERO DENTRO IL CASTELLO. I BAMBINI CHE FORMANO IL GIROTONDO INIZIANO A GIRARE E CANTANO
    "APRI LA PORTICINA,
    APRI LA PORTICINA,
    APRI LA PORTICINA
    SE TU VUOI USCIRE"
    IL GIROTONDO SI FERMA E IL BAMBINO AL CENTRO CANTA
    "LA CHIAVE L'HO PERDUTA,
    LA CHIAVE L'HO PERDUTA,
    LA CHIAVE L'HO PERDUTA
    NON SO COME FARO'"
    ED ALLORA I BAMBINI DEL GIROTONDO RIPRENDONO A GIRARE E CANTANO
    "ALLORA STARAI DENTRO
    PER UNA SETTIMANA
    FINCHE' NON HAI LA FORZA
    DI ROMPERE LE CATENE"
    SI FERMA IL GIROTONDO I BAMBINI STRINGONO FORTE LE MANINE (CATENE) E IL BAMBINO DEVE CERCARE DI APRIRLE. SE DOPO "1, 2, 3" IL BAMBINO NON RIESCE A SPEZZARE LE CATENE RIMANE AL CENTRO E IL GIOCO RIPRENDE.
    ALTRIMENTE LUI DARA' LA MANO AI BAMBINI DEL CERCHIO E UNO DEI BAMBINI DEL CERCHIO ENTRA NEL CASTELLO.

  • Lug 16th 2014

    Inizialmente si formano due squadre. Si dovranno sistemare in du file indiane e ogni bambina/o sarà un numero, tranne una/un bambina/o che si metterà distaccato e lontano ma non troppo da queste file e in mano terrà un fazzoletto ogni volta che dirà un numero la/il bambina/o che lo è corre a prenderlo ma avrà come avversario una/un bambina/o  dell'altra fila. Chi va a prendere per prima/o il fazzoletto vince.

  • Lug 11th 2014

    Un bambino prende la palla e si mette ai lati di un campo mentre gli altri bimbi sono sparsi dentro al campo, quando l'adulto dice via il bambino cacciatore (con la palla in mano) inizia a lanciare la palla per colpire uno dei bimbi che corrono nel campo. Se il cacciatore prende un bambino si fa scambio di ruoli.

  • Lug 11th 2014

    Prendete un cappello e mettete la musica. I bambini si passano il cappello e quando fermate la musica chi ha il cappello in testa deve dire il suo nome, e procede così finchè tutti hanno detto il proprio nome.

  • Lug 11th 2014

    Ottimo gioco per memorizzare i nomi.

    Seduti in cerchio. Ci si passa una palla morbida o un peluches. Il primo comincia dicendo “Mi chiamo Luca e mi piace la marmellata”. Passa la palla al suo vicino, che deve dire il proprio nome e una cosa che gli piace: “Mi chiamo Alessio e mi piace la pizza”Completate il giro.

    Tags:nomi gioco
  • Lug 11th 2014

    Seduti in cerchio. Il primo per presentarsi dice il suo nome es:”io mi chiamo Filippo e mi prude il mento”

    Il secondo bambino ripeterà il suo nome e imiterà la mossa.

    Esempio “lui è Filippo e gli prude il mento” e tutti si grattano come loro; a sua volta il secondo dirà il suo nome e dove gli prude.

    Esempio “io mi chiamo Giorgio e mi prude la mano” e così via .

    Tags:gioco nomi
  • Lug 11th 2014

    Disposti in cerchio, l'adulto lancia una palla ad un bambino che la lancia a sua volta ad un altro, chi riceve la palla deve dire il nome di chi gliel'ha lanciata finché tutti hanno ricevuto la palla! 

    Seguici su facebook

    Pasqua grg 2

    Galup Pagina3

    Viaggia leggero....spedisci i tuoi bagagli con GRG!

    bagagli

    Iscriviti alla Newsletter

    Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

    Scarica Adobe Flash Player


    Filastrocche mesi

    Go to top