Stampa questa pagina

Io sono...e mi prude...

Seduti in cerchio. Il primo per presentarsi dice il suo nome es:”io mi chiamo Filippo e mi prude il mento”

Il secondo bambino ripeterà il suo nome e imiterà la mossa.

Esempio “lui è Filippo e gli prude il mento” e tutti si grattano come loro; a sua volta il secondo dirà il suo nome e dove gli prude.

Esempio “io mi chiamo Giorgio e mi prude la mano” e così via .

Vota questo articolo
(2 Voti)