Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante "Più informazioni"

Mercoledi, 13 Gennaio 2016 00:00

I 6 Carnevali Italiani da non perdere nel 2016

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

Dopo le festività Natalizie è alle porte uno dei momenti più attesi da grandi e piccini per il nuovo anno: il Carnevale, un’occasione per le famiglie per far divertire i propri bambini, ma un’opportunità anche per i genitori per assistere ad alcuni delle sfilate più belle e bizzarre organizzate nelle varie regioni italiane.

Vari sono gli eventi da non perdere che avranno luogo questo anno nelle diverse Regioni italiane, in quanto ogni Carnevale si contraddistingue per una sua personalità, un suo stile, per le leggende, i costumi ed il suo carattere provocatorio, accomunati però da un collettivo senso di euforia e divertimento generale.

Ecco alcuni suggerimenti sugli appuntamenti imperdibili previsti per il 2016.

1.Ovviamente non si può non menzionare quello di Venezia, il Carnevale per antonomasia, aperto anche quest’anno dal tradizionale Volo dell’Angelo il 31 di gennaio, uno dei momenti più spettacolari ed emblematici  tra i festeggiamenti in programma, dove “la Maria”, una giovane ragazza appositamente selezionata per l’occasione, verrà calata dal Campanile della famosa Piazza San marco, in ricordo dell’impresa compiuta molti anni prima da un acrobata turco che tenendosi in equilibrio sopra un filo riuscì ad arrivarvi fino in cima.

carnevale1 20160113 1101878574

2.Il Carnevale di Cento si svolgerà nell’omonima cittadina romagnola dal 31 gennaio al 28 febbraio, data nella quale non solo verrà decretato il carro vincitore ma i festeggiamenti verranno conclusi dal celeberrimo “Rogo di Tasi”, dove sarà dato fuoco ad una gigantesca realizzazione in cartapesta raffigurante maschera tipica della citta: Tasi secondo la leggenda era un ubriacone che arrivò a preferire  un buon bicchiere di vino alla vita della moglie.

carnevale2 20160113 1601373811

3.Il Carnevale di Fano, nato nel 1347, si aggiudica invece il titolo di “Carnevale più antico d’Italia”, come viene testimoniato dai documenti tuttora conservati nell’Archivio della Città, dove quest’anno si svolgerà la prima edizione del “capodanno degli Animali”.

A sfilare oltre ai carri ci saranno anche i nostri simpatici amici a quattro zampe, alcuni dei quali, con l’occasione potranno  trovare una nuova famiglia.

carnevale3 20160113 1541318493

4.Il Carnevale di Acireale, con i suoi carri grotteschi ed il suo carattere folkloristico, è famoso per essere il migliore di tutta la Sicilia. Quest’anno prevede un programma giornalmente ricco di eventi, che si susseguiranno dal 31 fino al 22 febbraio, composto da sfilate, giganteschi carri allegorici ed infiorati, maschere, bande musicali, sbandieratori e majorettes.

carnevale4 20160113 1455592059

5. A Viareggio, il tradizionale triplice sparo di cannone darà vita ai festeggiamenti del Carnevale 2016, che dal 7 febbraio al 5 marzo andrà ad animare la città, in cui la satira sociale e divertimento saranno protagonisti e per il quale sono previste 5 giornate per le sfilate degli enormi carri realizzati in cartapesta.

carnevale5 20160113 1404310197

6. La caratteristica “Battaglia delle arance” è uno dei tratti distintivi del Carnevale di Ivrea, che si svolgerà il 7 febbraio, simbolo di ribellione in quanto richiama la leggenda di una giovane sposa, che rifiutandosi di coricarsi con il Signore delle sue terre, come voleva lo “jus primae noctis” durante il periodo Medievale, non solo lo uccise, ma questo atto segnò l’inizio di una vera e propria rivolta. Ancora oggi è possibile rivivere lo stesso spirito rivoluzionario in una vera è propria battaglia, in cui come uniche armi vengono usate le arance.

 carnevale6 20160113 1627240255

Letto 593 volte Ultima modifica il Mercoledi, 13 Gennaio 2016 02:51
Altro in questa categoria: « Speciale carnevale!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Giochi per bambini

  • Gen 12th 2015
    Spiegazione del gioco:

    Un bambino assume il ruolo della volpe, gli altri bambini saranno le galline. 

    Le galline stanno nel pollaio (un recinto costruito con la corda) e la volpe nella sua tana. 

    Al suono di un campanello le galline escono dal pollaio e razzolano nell'aia, ma all'improvviso arriva la volpe che le vuole prendere per mangiarle. 

    Quando vedono la volpe le galline devono rifugiarsi nel pollaio; se la volpe cattura una gallina, questa diventa volpe.

  • Lug 16th 2014

    I bambini sono tutti disposti in coppie tenendosi a braccetto. Una coppia è però spaiata: un bambino rincorre e l’altro scappa. Il bambino che scappa può salvarsi prendendo a braccetto uno qualsiasi degli altri bambini: in questo modo è il bambino dalla parte opposta che deve scappare. (Se un bambino A è a braccetto con B e il fuggitivo prende a braccetto A, sarà B a continuare la fuga e il precedente fuggitivo è per adesso in salvo!). Quando chi scappa viene preso i ruoli si invertono.

  • Lug 16th 2014

    I bambini saranno disposti in due righe, guardandosi frontamente, suddivisi nella squadra dei CAMMELLI e quella dei CAVALLI. 
    Si racconta una storia che ha protagonisti dei CAVALLI e dei CAMMELLI: ogni volta che l’animatore dice ‘cammelli’, questi ultimi devono scappare dietro una linea posta dietro le loro spalle, a fondo campo. Viceversa dovranno fare i ‘cavalli’ quando verrà pronunciata la loro parola. La squadra che non viene nominata dovrà invece acchiappare più avversari possibile per poter vincere. Vince la squadra che per prima elimina tutti gli avversari.

  • Lug 16th 2014

    I BAMBINI DISPOSTI IN CERCHIO SI TENGONO PER MANO. RAPPRESENTANO LE PORTE DI UN CASTELLO E LE MANI SONO CATENE. UN BAMBINO E' AL CENTRO DEL CERCHIO OVVERO DENTRO IL CASTELLO. I BAMBINI CHE FORMANO IL GIROTONDO INIZIANO A GIRARE E CANTANO
    "APRI LA PORTICINA,
    APRI LA PORTICINA,
    APRI LA PORTICINA
    SE TU VUOI USCIRE"
    IL GIROTONDO SI FERMA E IL BAMBINO AL CENTRO CANTA
    "LA CHIAVE L'HO PERDUTA,
    LA CHIAVE L'HO PERDUTA,
    LA CHIAVE L'HO PERDUTA
    NON SO COME FARO'"
    ED ALLORA I BAMBINI DEL GIROTONDO RIPRENDONO A GIRARE E CANTANO
    "ALLORA STARAI DENTRO
    PER UNA SETTIMANA
    FINCHE' NON HAI LA FORZA
    DI ROMPERE LE CATENE"
    SI FERMA IL GIROTONDO I BAMBINI STRINGONO FORTE LE MANINE (CATENE) E IL BAMBINO DEVE CERCARE DI APRIRLE. SE DOPO "1, 2, 3" IL BAMBINO NON RIESCE A SPEZZARE LE CATENE RIMANE AL CENTRO E IL GIOCO RIPRENDE.
    ALTRIMENTE LUI DARA' LA MANO AI BAMBINI DEL CERCHIO E UNO DEI BAMBINI DEL CERCHIO ENTRA NEL CASTELLO.

  • Lug 16th 2014

    Inizialmente si formano due squadre. Si dovranno sistemare in du file indiane e ogni bambina/o sarà un numero, tranne una/un bambina/o che si metterà distaccato e lontano ma non troppo da queste file e in mano terrà un fazzoletto ogni volta che dirà un numero la/il bambina/o che lo è corre a prenderlo ma avrà come avversario una/un bambina/o  dell'altra fila. Chi va a prendere per prima/o il fazzoletto vince.

  • Lug 11th 2014

    Un bambino prende la palla e si mette ai lati di un campo mentre gli altri bimbi sono sparsi dentro al campo, quando l'adulto dice via il bambino cacciatore (con la palla in mano) inizia a lanciare la palla per colpire uno dei bimbi che corrono nel campo. Se il cacciatore prende un bambino si fa scambio di ruoli.

  • Lug 11th 2014

    Prendete un cappello e mettete la musica. I bambini si passano il cappello e quando fermate la musica chi ha il cappello in testa deve dire il suo nome, e procede così finchè tutti hanno detto il proprio nome.

  • Lug 11th 2014

    Ottimo gioco per memorizzare i nomi.

    Seduti in cerchio. Ci si passa una palla morbida o un peluches. Il primo comincia dicendo “Mi chiamo Luca e mi piace la marmellata”. Passa la palla al suo vicino, che deve dire il proprio nome e una cosa che gli piace: “Mi chiamo Alessio e mi piace la pizza”Completate il giro.

    Tags:nomi gioco
  • Lug 11th 2014

    Seduti in cerchio. Il primo per presentarsi dice il suo nome es:”io mi chiamo Filippo e mi prude il mento”

    Il secondo bambino ripeterà il suo nome e imiterà la mossa.

    Esempio “lui è Filippo e gli prude il mento” e tutti si grattano come loro; a sua volta il secondo dirà il suo nome e dove gli prude.

    Esempio “io mi chiamo Giorgio e mi prude la mano” e così via .

    Tags:gioco nomi
  • Lug 11th 2014

    Disposti in cerchio, l'adulto lancia una palla ad un bambino che la lancia a sua volta ad un altro, chi riceve la palla deve dire il nome di chi gliel'ha lanciata finché tutti hanno ricevuto la palla! 

    Giochi per bambini

    cestonatale

    Galup Pagina3

    Viaggia leggero....spedisci i tuoi bagagli con GRG!

    bagagli

    Iscriviti alla Newsletter

    Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

    Scarica Adobe Flash Player


    Filastrocche mesi

    Go to top