Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante "Più informazioni"

Le attività creative - Infanziaweb
Le attività creative

Le attività creative

danno ai bambini la possibilità di crescere esprimendo le proprie emozioni e sensazioni, attraverso la scoperta di nuovi materiali, immagini, forme e colori che lui stesso sente di voler sperimentare. Il bambino può disegnare, progettare, tagliare, manipolare, colorare, incollare e produrre direttamente dal suo pensiero, attraverso le sue mani, il suo "lavoretto"! Tutto ciò lo aiuta a percepire lo spazio e il tempo in rapporto alle proprie azioni e prendere coscienza di sé e della realtà. Creare è piacere, è immaginazione, è comunicazione, è creatività!{jcomments on}

Vota questo articolo
(1 Vota)

Materiale: Cartoncino bianco, pennarelli, forbici, colla.

Realizzazione: questo bellissimo cestino porta ovetti si ottiene colorando il modello allegto e poi ritagliando come indicato nel modello allegato. Incollare per formare il cestino. Il lavoretto è pronto!

Vota questo articolo
(8 Voti)

Materiale: foglio di sughero o una base di cartoncino rigido, colla, rotolo di carta igienica vuoto, bastoncino di legno, cartoncino colorato rosa, bianco e rosso, Pennarelli, forbici, tempera azzurra.

Realizzazione: questo bellissimo porta ovetto si ottiene tagliando a metà rotolo di carta igienica vuoto e pitturandolo con la tempera azzurra. Con I pennarelli disegnare le orecchie nel cartoncino rosa  e dei fiocchetti e il nasino dal cartoncino rosso. Ritagliare anche 4 occhietti dal cartoncino bianco. Incollare le orecchie, gli occhi, il nasino e la bocca e disegnare I baffetti e le ciglia. Attaccare I due coniglietti sulla base. Con il bastoncino di legno realizzare un bigliettino con la scritta buona Pasqua. Bellissimo!

Vota questo articolo
(9 Voti)

Occorrente:  cartoncino colorato vari colori, forbici, pennarelli, colla, pinzatrice.

Realizzazione:  Con il cartoncino colorato ritagliare un cerchio di 10 cm di diametro. Tagliare un raggio del cerchio e poi formare un cono e incollare in modo da fermarlo oppure pinzare con la pinzatrice. Ritagliare dal cartoncino 2 orecchie e incollare. Con il pennarello disegnare gli occhietti, il naso e i baffetti. Potete realizzarli di vari colori, sono proprio simpatici!

Vota questo articolo
(13 Voti)

Per augurare la buona Pasqua costruiamo un semplice pulcino con un barattolino di plastica da recupero.

Vota questo articolo
(4 Voti)

Un pulcino realizzato con la parte inferiore di una bottiglia di acqua.

Occorrente: una bottiglia di acqua vuota, cartoncino, occhietti mobili, un bastoncino di ciniglia rosso con fil di ferro al centro, colla a caldo.

Vota questo articolo
(9 Voti)
Passerotto Passerotto

Materiale: batuffoli di cotone colorato, cartoncino bianco e di diversi colori, colla, portauovo di cartone, spago, occhietti mobili. 

Vota questo articolo
(3 Voti)

Per augurare la buona Pasqua costruiamo un semplice pulcino con un barattolino giallo tipo quello del budino alla vaniglia

Vota questo articolo
(5 Voti)

Simpaticissime queste dita animate da pulcini!
Realizzazione: con un vecchio guanto giallo in plastica tagliare le dita a circa 3/4 della loro lunghezza. Mettere con un po' di colla a caldo gli occhietti mobili piccoli e un piccolo becco. Buon divertimento!

Cosa vi occorre: un vecchio guanto giallo, 2 occhietti mobili piccoli, un pezzettino di cartoncino arancione, forbici, colla a caldo.

Vota questo articolo
(4 Voti)

L'uovo rappresenta senza dubbio il simbolo della Pasqua per eccellenza! Il sistema più comune di utilizzare le uova è quello di colorarle. 
Ecco una delle bellissime idee per lavoretti di Pasqua da fare con i bambini: colorare le uova con i colori naturali.
Questo è sicuramente un modo interessante per insegnare ad utilizzare il colore naturale di certe verdure. Una volta colorate le uova possono essere  personalizzate con i pennarelli liberando la creatività e la fantasia!

Vota questo articolo
(2 Voti)

Materiale occorrente

Tappo di sughero, colla, lana, carta panno colorata (se non avete a disposizione la carta panno, potete usare del cartoncino) e colori a tempera.

Realizzazione

Colorare il tappo di sughero con i colori a tempera.

Le orecchie e le code si realizzano con la carta panno, i baffi si possono fare con la lana.

Vota questo articolo
(3 Voti)

Occorrente:  cartoncino colorato, forbici, pennarello nero e rosso.

Realizzazione: seguendo il modello allegato, ritagliare o punteggiare i coniglietti, piegare i coniglietti seguendo le linee. Incastrare, facendo un piccolo taglio, i 4 coniglietti insieme, in modo che al centro rimanga lo spazio per inserire l'ovetto. Con il pennarello nero disegnare gli occhi e i baffetti e con il rosso il naso. Ed eccolo pronto!

Giochi per bambini

  • Gen 12th 2015
    Spiegazione del gioco:

    Un bambino assume il ruolo della volpe, gli altri bambini saranno le galline. 

    Le galline stanno nel pollaio (un recinto costruito con la corda) e la volpe nella sua tana. 

    Al suono di un campanello le galline escono dal pollaio e razzolano nell'aia, ma all'improvviso arriva la volpe che le vuole prendere per mangiarle. 

    Quando vedono la volpe le galline devono rifugiarsi nel pollaio; se la volpe cattura una gallina, questa diventa volpe.

  • Lug 16th 2014

    I bambini sono tutti disposti in coppie tenendosi a braccetto. Una coppia è però spaiata: un bambino rincorre e l’altro scappa. Il bambino che scappa può salvarsi prendendo a braccetto uno qualsiasi degli altri bambini: in questo modo è il bambino dalla parte opposta che deve scappare. (Se un bambino A è a braccetto con B e il fuggitivo prende a braccetto A, sarà B a continuare la fuga e il precedente fuggitivo è per adesso in salvo!). Quando chi scappa viene preso i ruoli si invertono.

  • Lug 16th 2014

    I bambini saranno disposti in due righe, guardandosi frontamente, suddivisi nella squadra dei CAMMELLI e quella dei CAVALLI. 
    Si racconta una storia che ha protagonisti dei CAVALLI e dei CAMMELLI: ogni volta che l’animatore dice ‘cammelli’, questi ultimi devono scappare dietro una linea posta dietro le loro spalle, a fondo campo. Viceversa dovranno fare i ‘cavalli’ quando verrà pronunciata la loro parola. La squadra che non viene nominata dovrà invece acchiappare più avversari possibile per poter vincere. Vince la squadra che per prima elimina tutti gli avversari.

  • Lug 16th 2014

    I BAMBINI DISPOSTI IN CERCHIO SI TENGONO PER MANO. RAPPRESENTANO LE PORTE DI UN CASTELLO E LE MANI SONO CATENE. UN BAMBINO E' AL CENTRO DEL CERCHIO OVVERO DENTRO IL CASTELLO. I BAMBINI CHE FORMANO IL GIROTONDO INIZIANO A GIRARE E CANTANO
    "APRI LA PORTICINA,
    APRI LA PORTICINA,
    APRI LA PORTICINA
    SE TU VUOI USCIRE"
    IL GIROTONDO SI FERMA E IL BAMBINO AL CENTRO CANTA
    "LA CHIAVE L'HO PERDUTA,
    LA CHIAVE L'HO PERDUTA,
    LA CHIAVE L'HO PERDUTA
    NON SO COME FARO'"
    ED ALLORA I BAMBINI DEL GIROTONDO RIPRENDONO A GIRARE E CANTANO
    "ALLORA STARAI DENTRO
    PER UNA SETTIMANA
    FINCHE' NON HAI LA FORZA
    DI ROMPERE LE CATENE"
    SI FERMA IL GIROTONDO I BAMBINI STRINGONO FORTE LE MANINE (CATENE) E IL BAMBINO DEVE CERCARE DI APRIRLE. SE DOPO "1, 2, 3" IL BAMBINO NON RIESCE A SPEZZARE LE CATENE RIMANE AL CENTRO E IL GIOCO RIPRENDE.
    ALTRIMENTE LUI DARA' LA MANO AI BAMBINI DEL CERCHIO E UNO DEI BAMBINI DEL CERCHIO ENTRA NEL CASTELLO.

  • Lug 16th 2014

    Inizialmente si formano due squadre. Si dovranno sistemare in du file indiane e ogni bambina/o sarà un numero, tranne una/un bambina/o che si metterà distaccato e lontano ma non troppo da queste file e in mano terrà un fazzoletto ogni volta che dirà un numero la/il bambina/o che lo è corre a prenderlo ma avrà come avversario una/un bambina/o  dell'altra fila. Chi va a prendere per prima/o il fazzoletto vince.

  • Lug 11th 2014

    Un bambino prende la palla e si mette ai lati di un campo mentre gli altri bimbi sono sparsi dentro al campo, quando l'adulto dice via il bambino cacciatore (con la palla in mano) inizia a lanciare la palla per colpire uno dei bimbi che corrono nel campo. Se il cacciatore prende un bambino si fa scambio di ruoli.

  • Lug 11th 2014

    Prendete un cappello e mettete la musica. I bambini si passano il cappello e quando fermate la musica chi ha il cappello in testa deve dire il suo nome, e procede così finchè tutti hanno detto il proprio nome.

  • Lug 11th 2014

    Ottimo gioco per memorizzare i nomi.

    Seduti in cerchio. Ci si passa una palla morbida o un peluches. Il primo comincia dicendo “Mi chiamo Luca e mi piace la marmellata”. Passa la palla al suo vicino, che deve dire il proprio nome e una cosa che gli piace: “Mi chiamo Alessio e mi piace la pizza”Completate il giro.

    Tags:nomi gioco
  • Lug 11th 2014

    Seduti in cerchio. Il primo per presentarsi dice il suo nome es:”io mi chiamo Filippo e mi prude il mento”

    Il secondo bambino ripeterà il suo nome e imiterà la mossa.

    Esempio “lui è Filippo e gli prude il mento” e tutti si grattano come loro; a sua volta il secondo dirà il suo nome e dove gli prude.

    Esempio “io mi chiamo Giorgio e mi prude la mano” e così via .

    Tags:gioco nomi
  • Lug 11th 2014

    Disposti in cerchio, l'adulto lancia una palla ad un bambino che la lancia a sua volta ad un altro, chi riceve la palla deve dire il nome di chi gliel'ha lanciata finché tutti hanno ricevuto la palla! 

    Giochi per bambini

    cestonatale

    Galup Pagina3

    Viaggia leggero....spedisci i tuoi bagagli con GRG!

    bagagli

    Iscriviti alla Newsletter

    Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

    Scarica Adobe Flash Player


    Filastrocche mesi

    Go to top